BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Acquistare casa: prezzi in Italia non scendono, mentre in Europa sì. Confronto

Il prezzo del mattone se scende negli altri Paesi, resta alto nella nostra Italia e i costi continuano ad aumentare.



Il mercato immobiliare è quello che maggiormente sta risentendo della crisi economica che ha travolto il mondo intero, ma il prezzo del mattone se scende negli altri Paesi, resta alto nella nostra Italia e i costi continuano ad aumentare.

Secondo i dati del Centro Studi di Confindustria (che ha elaborato le cifre di Scenari immobiliari) al centro di Milano a dicembre 2008 si è, infatti, registrato un incremento dei prezzi al metro quadro del 2%, mentre, per esempio, a Londra, una delle città europee più colpite dalla crisi finanziaria prima ed economica poi, i prezzi delle case, alle stelle fino a pochi mesi fa, sono diminuiti a dicembre del 5%. Ma l'Italia non è l'unica a mostrare segno più.

La crisi sembra aver risparmiato anche i mercati immobiliari di Atene, dove è si registra un +1,8%, di Parigi, con un +3,1%, di Amsterdam (+3,6%), di Varsavia, in aumento del 4%, di Copenaghen (+5,7%) e di Stoccolma, dove l'incremento è stato a dicembre addirittura dell'8%. Mentre il calo si è fatto sentire anche a Francoforte con -2,7%, così come a Lisbona (-0,8%). Restano invece immutate le quotazioni di Bruxelles, dove il Centro studi calcola una variazione nulla rispetto a dicembre dell'anno precedente.

Nel complesso, dunque, comprare casa costa sempre di più, ma a tutto ciò si aggiungono anche le difficoltà delle famiglie a stipulare i mutui in scia alla stretta creditizia messa in atto dalle banche italiane a seguito della dirompente crisi finanziaria internazionale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il