BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Conti correnti e carte prepagate: aumenta richiesta dei giovani, lavoratori atipici e immigrati

Aumentano giovani e immigrati che richiedono carte prepagate. I servizi.



I risultati di un’indagine condotta dall’Abi su banche e inclusione finanziaria perlano chiaro: sono sempre più i giovani, gli immigrati e i lavoratori anticipi che fanno sempre più richieste di carte prepagate.

La crescente inclusione finanziaria dei giovani è attestata dal fatto che, secondo l’ultimo monitoraggio ABI sul tasso di sviluppo per tipologia di clientela, in banca i clienti di età fino a 25 anni siano aumentati del 23% nel 2007 (del 17% nel 2006). Rispetto a una media dell’1,5%, la clientela giovane è quella che maggiormente cresce. Carte bancomat e prepagate e conto correnti a pacchetto sono i prodotti più richiesti.

Tra gli altri servizi bancari richiesti dai giovani, oltre al bancomat, alle prepagate ed ai conti correnti, ci sono anche l’accredito dello stipendio, e l’accesso ai servizi di banca via Internet. Destinati alla clientela immigrata in Italia sono anche altri servizi di conto corrente e di risparmio nuovi nati e che agevolano i primi movimenti bancari.

Si tratta di servizi di microfinanza destinati alla crescente inclusione finanziaria che trova riscontro nell’elevato livello di bancarizzazione (67,9% degli immigrati), aumentato del 12% in soli due anni. Più nel dettaglio, il 37% dei servizi di credito è rivolto ad attività imprenditoriali promosse da donne, immigrati, terzo settore o insediate in aree depresse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il