BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Detrazioni alberghi, ristoranti, spese di trasferta: novità 2009 e regole del Fisco

Novità in arrivo per le detrazioni e la deducibilità dei costi di prestazioni albergiere.



Novità in arrivo dall’Agenzia delle Entrate per quanto riguarda le detrazioni e la deducibilità dei costi per le spese legate alla somministrazione di bevande ed alimenti e alle prestazioni alberghiere.

Secondo quanto spiegato dall’Agenzia, la deducibilità dei costi per prestazioni di alberghi e ristoranti non è valida per le imprese che operano nel comparto, per esempio le agenzie di viaggio, i tour operator o le imprese che distribuiscono i ticket restaurant.

Questoè stato stabilito perché si tratta di prestazioni la cui rivendita andrebbe a coincidere con l’attività propria dell’impresa. Il Fisco ha spiegato che per le prestazioni alberghiere e di somministrazione di alimenti e bevande, l'Iva non detratta non può costituire un costo deducibile dal reddito.

Inoltre, per la determinazione del reddito d'impresa, il limite di deducibilità del 75 per cento non si applica per le spese di vitto e alloggio sostenute dal datore di lavoro per le trasferte di dipendenti o collaboratori, ma a condizione che queste siano effettuate fuori dal territorio comunale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il