BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Hotel: offerte a prezzi bassi con nuova formula Budget. Costo a notte e località

Si chiama progetto Freestyle hotels, il nuovo piano per alberghi low cost.



E’ nato dalla collaborazione con lo  studio di architettura Montanari e la società di commercializzazione Htms International per un budget hotel che si rivolge ad un target low cost oriented. Si tratta di progetto Freestyle hotels, destinato a quei turisti che per i turisti che seguono lo stile di vita low cost ma che hanno un gusto particolarmente sviluppato per l'estetica.

Ispirato allo stile del colosso svedese Ikea, il progetto Freestyle è nato da una ricerca dei ragazzi del master in Management del Turismo dello Iulm di Milano. I criteri alla base del progetto, illustrati da Giorgio Bianchi, amministratore unico R&D hospitality, prevedono due modi diversi di concepire l'unità camera, sulla base di due profili differenti, free e style, mentre sono quattro le linee strategiche.

Come spiega Bianchi: “La prima è che il posto letto deve partire da un costo di 30 euro, la seconda è il nuovo modello di ospitalità, di condivisione, il free style way insieme alla fattibilità tecnica ed economica e, infine, al fatto che Freestyle rappresenta una soluzione flessibile e modulabile per come è pensata l'unità camera. Si tratta cioè del fatto che può essere presente una parte ricettiva (che è l'albergo) o una che va oltre e che corrisponde agli alloggi che possono convivere con un duplice profilo: free che prevede la condivisione di spazi con altre camere e style che può avere la sua unità".

Sono previste anche delle aree comuni con diversi servizi, alcuni dei quali potrebbero anche essere a pagamento. Il piano di sviluppo punta alla diffusione su tutto il territorio italiano, in particolare nelle zone già servite da hub low cost o che hanno forti punti di attrattiva come le università: Milano, Torino, Roma e Napoli quindi, ma anche Bergamo, Verona, Pisa, Bologna, Sassari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il