Tan e Taeg su prestiti e finanziamenti: come calcolare il costo reale con spese accessorie

Leggendo le pubblicità di alcuni prodotti acquistabili a rate, si incontrano termini come Tan e Taeg. cosa significano?



A volte, leggendo le pubblicità di alcuni prodotti acquistabili a rate, si incontrano termini come Tan e Taeg. Che cosa significano? Dunque, il termine TAN indica il tasso annuale mentre il termine TAEG il tasso annuo effettivo globale.

Il tasso annuale è quel tasso di interesse espresso in  percentuale sul credito concesso al cliente; normalmente, per valutare bene la convenienza di un finanziamento, non basta conoscere solo la misura del tasso annuale applicato dal creditore.

Occorre sapere anche in che misura incidono tutta una serie di oneri, come le spese di istruttoria della pratica per il finanziamento, spese di assicurazione e garanzia e spese di riscossione delle rate. Il Taeg, invece, è stabilito dalla legge e si riferisce anche al calcolo delle spese accessorie obbligatorie inerenti il finanziamento.

Per legge il Taeg deve essere riportato nel foglio informativo e nelle pubblicità in cui si reclamizzano le condizioni economiche del finanziamento. Queste informazioni devono sempre essere a disposizione del cliente prima che sottoscriva il contratto di finanziamento.

Quello che, invece, viene indicato è spesso il Tan più del Taeg. Dunque, prima di scegliere prestiti e finanziamenti è fondamentale confrontare le proposte disponibili.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il