BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Piano Usa per banche e titoli tossici: nuova decisione di Obama sarà quella decisiva contro crisi?

Pronto il nuovo Piano salvataggio Usa. Tre i pilastri fondamentali su cui si fonda. I punti.



Difende il suo ministro del Tesoro, Tim Geithner, non blocca i bonus milionari ai manager della compagnia assicurativa Aig, riflette sulle modifiche del suo piano di salvataggio, Barack Obama si prepara ad affrontare la settimana più importante dal giorno del suo insediamento e dice: “Devo restare concentrato su un obiettivo preciso: rimettere in moto l'economia”.

Il nuovo piano di salvataggio del sistema finanziario americano è pronto, obiettivo: eliminare dai bilanci delle banche mille miliardi di dollari di asset tossici. Tre i punti fondamentali su cui il piano si fonderà: la creazione di fondi in partnership pubblico-privato affidati a gestori professionisti, per rilevare titoli nella bufera a cominciare da quelli garantiti dai mutui; un nuovo ente sostenuto dalla Fdic, l'autorità che assicura i depositi, che con il contributo privato si faccia carico di prestiti in sofferenza. Il nuovo ente in seno alla Fdic, il Disposition Finance Program, prevede l'offerta di garanzie su investimenti destinati a rilevare prestiti in sofferenza fino a 500 miliardi di dollari.

Terzo punto previsto, un ampliamento del Talf, il Term Asset-Backed Securities Loan Facility nato per soccorrere il credito al consumo e alle piccole imprese. E, inoltre, un tetto agli stipendi dei manager, che dovrebbe essere annunciato settimana prossima prima del vertice del G-20.

Sulla questione Guantanamo e il futuro dei suoi detenuti, Obama dice: “Dovremo trovare un meccanismo che ci assicuri che non saranno rilasciati per poi colpirci, ma farlo coerentemente, sia con le nostre tradizioni di un giusto processo, sia con la legge internazionale”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il