Fondi europei per imprese: a rischio dieci miliardi per incapacità di allocarli

A rischio quasi 10 miliardi provenienti dai fondi europei. L'Italia dovrà collocarli per non perderli.



A rischio quasi 10 miliardi provenienti dai fondi europei in Italia per l'incapacità di spenderli. Questi dovranno essere impiegati entro fine giugno, altrimenti resteranno nelle casse di Bruxelles. A fornire questi dati è stato l'Eurispes.

Il rischio annunciato è quello del 'disimpegno automatico', cioè della sottrazione dei finanziamenti non spesi, che per l'Italia è stata prorogata dal 31 dicembre 2008 al 30 giugno 2009. I tempi stringono e le regioni dovrebbero accelerare, considerando che per non perdere i fondi dovrebbero utilizzare mensilmente non meno di 1,5 miliardi di euro.

Esaminando la situazione più nel dettaglio al 2007, l'Eurispes spiega che dei 10,3 miliardi di euro di somme accreditate, 4,3 miliardi sono destinati principalmente a programmi operativi regionali.

Di questa somma, il 45,5% (circa 2 miliardi) è andato a Campania, Puglia e Calabria (rispettivamente 940, 498 e 250 milioni di euro), mentre le isole hanno ricevuto oltre 1 miliardo (71% alla Sicilia e 29% alla Sardegna). Le regioni del Mezzogiorno, nel complesso, hanno ricevuto oltre 3 miliardi, contro gli 870 milioni del Nord e i 355 milioni del Centro.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il