BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fatturato e lavoro imprese 2009: per il 70% sarà in calo ma investimenti minimi resistono

Nel 2009 quasi il 67% delle medie e piccole imprese industriali si attende una contrazione della produzione. Le previsioni.



Secondo i risultati emersi dall'ottava indagine di Unioncamere e Mediobanca, nel 2009 quasi il 67% delle medie e piccole imprese industriali si attende una contrazione della produzione e del fatturato e appena il 7% prevede un incremento.

Dai risultati dell’indagine, si rivela importante il legame con il territorio e ma diventa sempre più esigente nella richiesta di servizi adeguati alla produzioni di qualità (ricerca, innovazione, formazione e logistica). Lo studio di UnionCamere rivela anche che tra il 1998 ed il 2006 il numero delle medie imprese è aumentato di 850 unità.

L’incremento medio (+25,9%) è il risultato di una diffusione delle medie imprese industriali nel Nord-Ovest (+15,2%), di una più crescita di quelle del Nord-Est Centro (+29,8%) unite ad un aumento consistente di quelle situate nel Centro Sud e nelle Isole (+61,6%).

Qualità, innovazione, riconoscibilità e prezzi più contenuti sarebbero gli elementi per uscire dalla crisi. Infatti, più del 45% delle imprese sta puntando, spiega l'indagine, allo sviluppo di nuovi prodotti e nel 27,9% dei casi c'e' un impegno nella ricerca di nuovi mercati. Chi punta sull'innovazione registra anche le migliori prospettive di crescita in Italia e all'estero e consolida l'occupazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il