Rate del mutuo iniziano a scendere con abbassamento tassi di interesse dal 1 aprile

Con la fine di marzo, dovrebbero iniziare a scendere i prezzi delle case e le rate del mutuo. L'andamento della situazione.



L’Euribor raggiunge i minimi storici e i suoi effetti si vedranno nell’abbassamento dei prezzi delle case. Con la fine del mese di marzo, molte banche adegueranno i parametri sui quali vengono calcolate le nuove rate (da aprile in poi).

Per quanto riguarda i tassi, ciò vuol dire che se nel primo trimestre l'Euribor 3 mesi (base 360) ha registrato una media del 2,01% contro il 4,21% del trimestre ottobre-dicembre e il 4,98% (picco storico nell'era dell'euro) raggiunto fra giugno e settembre, la rata di aprile di un finanziamento da 100mila euro indicizzato appunto ai tassi registrati nei primi tre mesi del 2009 (+1% di spread) potrà risultare meno cara in media del 20%.

Per quanto riguarda i nuovi mutui, inoltre, occorre considerare che le banche hanno rivisto sensibilmente al rialzo gli spread, annullando in parte i benefici derivanti dal calo dei tassi di interesse. Tuttavia, secondo i dati di Bankitalia, elaborati a partire dalle interviste che hanno coinvolto 1.009 agenti immobiliari, i prezzi di vendita degli immobili residenziali nel quarto trimestre 2008 sono risultati in calo rispetto ai tre mesi precedenti per il 57,6% delle agenzie.

Il numero delle compravendite tramite l'intermediazione degli agenti, inoltre, è sceso a 143mila, segnalando una prosecuzione della tendenza negativa in linea con le rilevazioni dell'Osservatorio sul Mercato Immobiliare. Bisogna, dunque, aspettare ancora un po’ per vedere uno scenario cambiato. 

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il