Commissione Ue: petrolio, no a taglio accise è obbligo morale e politico

I Venticinque Stati membri non hanno un obbligo giuridico ma ''morale e politico'', essendosi impegnati all'Ecofin, a non intervenire sul taglio delle accise sulla benzina.



I Venticinque Stati membri non hanno un obbligo giuridico ma ''morale e politico'', essendosi impegnati all'Ecofin, a non intervenire sul taglio delle accise sulla benzina.

Queste le parole di Amelia Torres, portavoce delcommissario agli Affari economici e monetari, Joaquin Almunia,per ribadire la posizione della Commissione europea, sulle misure per far fronte al caro-greggio. 

''Distinguiamo tra il rispetto delle norme comunitarie in materia fiscale e l'impegno politico ribadito sia in sede di Eurogruppo che di Ecofin'', ha precisato la Torres.

Dal punto di vista giuridico, infatti, ''gli Stati membri che hanno accise superiori allostandard minimo consentito, hanno diritto ad abbassarle solo fino allasoglia minima'', ha spiegato ancora.

Questo significa che, in ogni caso, le accise ''non devono scendere sotto la soglia del 15%''.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il