Rata del mutuo sospesa per disoccupati e cassa integrati. Come fare.

Chi perde il lavoro o entra in cassa integrazione sarà esonerato dal pagamento della rata del mutuo per un anno. Chi può beneficiarne



Chi perde il lavoro o entra in cassa integrazione potrà essere esonerato dal pagamento della rata del mutuo per un periodo di un anno. L’iniziativa nasce dai Tremonti bond che prevedono, le tra le diverse misure, anche l’impegno da parte delle banche di sostenere le famiglie che più soffrono l’attuale crisi finanziaria sospendendo il pagamento della rata del mutuo per almeno 12 mesi.

I beneficiari del provvedimento saranno i sottoscrittori del mutuo per l’acquisto dell’abitazione principale o anche un componente del nucleo familiare convivente che abbia usufruito dalla data di oggi e fino alla fine del 2011 di interventi per il sostegno al reddito per la sospensione del lavoro o abbia perso la prima occupazione da lavoro dipendente.

La sospensione del pagamento della rata è valido per almeno un anno e tra i potenziali beneficiari, oltre a chi rimane senza lavoro, sono inclusi anche i collaboratori coordinati e continuativi.

Le banche si impegnano, inoltre, a sostenere anche coloro che faranno parte dei nuovi servizi di ristrutturazione e riorganizzazione di aziende per cui è prevista la Cassa integrazione straordinaria. A favore di questa categoria di persone sono previsti accordi che permettano alla clientela di accedere all’anticipo delle quote di cassa integrazione straordinaria.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il