BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Negozi aperti alla domenica e nei giorni festivi: le vendite aumenterebbero di molto

I consumi aumenterebbero in maniera significativa con i negozi aperti nei giorni festivi. L'indagine della Bocconi.



Paolo Barberini, presidente di Federdistribuzione, l'associazione delle grandi catene commerciali, propone: “Sarebbe ora di liberalizzare le vendite nei giorni festivi che sono particolarmente graditi dai consumatori. Ci sarebbe una forte accelerazione dei consumi e del prodotto interno lordo. La ripresa dell'Azienda Italia partirà con il mercato interno”.

Secondo i risultati di un’indagine condotta dall'Università Bocconi di Milano (istituto Cermes) su un campione significativo di italiani, se si raddoppiassero le aperture festive, portando da 16 ad almeno 32 i giorni di shopping, il volume dei consumi aumenterebbe di 4 miliardi di euro (l'incremento stimato sulla spesa totale delle famiglie è dell'1,8% circa) circa con un impatto positivo sul Pil pari ad almeno un quarto di punto (+0,25%).

Sempre secondo l’indagine, nell'ultimo anno il 71,3% degli italiani ha fatto acquisti la domenica in un supermercato (nel 2006, anno di una precedente indagine, la quota si era attestata al 65,4%), il 59,8% nei centri commerciali, il 48,4% nei negozi dei centri delle città, il 40,2% nei negozi sotto casa e il 30,5% negli outlet.

E, sempre in base ai risultati, più di un italiano su quattro si dice disposto a concentrare lo shopping proprio la domenica, per disponibilità di tempo e minori impegni lavorativi concentrati, ovviamente, nei giorni festivi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il