Pensione e cumulo reddito lavoro: le novità del 2009

Sistema retributivo e sistema contributivo: le novità in materia di cumulo.



Novità in vista in materia di cumulo: è stata, infatti,  sancita l'abolizione definitiva del cumulo tra pensione e reddito da lavoro. Questa decisione riguarda sia le pensioni di anzianità calcolate con il sistema di calcolo retributivo (per coloro che avevano almeno 18 anni di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995), sia le pensioni di vecchiaia calcolate con il sistema di calcolo contributivo (per coloro che hanno un'anzianità contributiva che parte dal 1° gennaio 1996).

Per quanto riguarda il sistema retributivo, le pensioni di anzianità sono totalmente cumulabili con i redditi da lavoro dipendente ed autonomo a partire dalla rata di pensione che decorre dal 1° gennaio 2009.

Per quanto riguarda, invece, il sistema contributivo, le pensioni totalmente cumulabili sono quelle dei lavoratori che hanno raggiunto un'anzianità contributiva di almeno 35 anni e con l'età anagrafica prevista per la pensione di anzianità liquidata con il sistema retributivo (dal 1° gennaio, 58 anni per i lavoratori dipendenti e 59 per gli autonomi) a carico dell'assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive ed esclusive della stessa o a carico della gestione separata.

Dal 1° gennaio 2009, inoltre, sono totalmente cumulabili con i redditi da lavoro dipendente e autonomo le pensioni liquidate con il sistema di calcolo contributivo a coloro che sono in possesso di un'anzianità contributiva pari o superiore a 40 anni e a coloro che hanno un'età anagrafica pari o superiore a 65 anni se uomo e superiore a 60 anni se donna.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il