BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fiat e Opel possibile alleanza mentre con Chrysler le banche si oppongono

Dopo Chrysler, possibile accordo Fiat Opel. Domani il punto della situazione.



Secondo il quotidiano finanziario britannico Financial Times, Opel (messa sul mercato dalla controllante Gm) potrebbe essere ‘l'opzione successiva’ per la Fiat se l'accordo con Chrysler non dovesse andare in porto. A sostenerlo è stato l'editorialista Paul Betts. E sembra ci siano molte persone in Fiat che pensano che Opel sarebbe un buon colpo per il gruppo italiano.

Nel frattempo, il presidente di Fiat, Luca Cordero di Montezemolo, sull'alleanza tra Fiat e Chrysler, dice: “Giovedì faremo il punto con Marchionne”. L’amministratore delegato, Sergio Marchionne, vorrebbe portare l’intesa già alla riunione del cda sulla trimestrale del Lingotto in programma domani (dopo la quale incontrerà i sindacati dei metalmeccanici). Ma il presidente Montezemolo, sulla possibilità di novità per giovedì, non si sbilancia e dice: “Vediamo”.

E se le cose con la casa automobilistica Usa dovessero però andare male, per Fiat ci sarebbe sempre l’opzione Opel e Montezemolo, che nei giorni scorsi aveva categoricamente escluso tale ipotesi, ha spiegato: “Noi guardiamo con attenzione a tutto, non escludiamo nulla. Tutto quello che vale lo guardiamo”.

La controllata tedesca di General Motors, infatti, potrebbe essere l’alternativa successiva, cioè il piano B del quale aveva parlato,  senza però entrare in dettaglio, lo stesso presidente di Fiat giovedì scorso.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il