BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tassi di interesse e euribor per mutui saliranno nel secondo semestre 2009 secondo previsioni

Tassi interbancari ed euribor in risalita. Le previsioni.



Il tasso interbancario, dopo aver raggiunto giovedì scorso il minimo storico a quota 0,992% è stato quotato 1,005%, e probabilmente resterà su livelli storicamente bassi e inferiori alle medie di lungo periodo per ancora molto tempo. Mentre l'Euribor a 3 mesi è stabile da 3 sedute all'1,405 per cento, non accadeva dallo scorso ottobre, quando entrambi i tassi viaggiavano oltre il 5%.

Ma quanto potrà ancora durare questa discesa? I primi segnali di cambiamento sembrano già dar prova di loro. E il motivo è semplice. Nel momento, infatti, si inizia a registrare una ripresa, seppur lenta, i mercati iniziano, a loro volta, a tenere conto di futuri aumenti dei tassi e anche l’Euribor si farà sentireal  rialzo.

Per ora, si può immaginare che gli Euribor possano orientarsi verso eventuali ulteriori spinte ribassiste che sarebbero dovute, principalmente, a un allentamento delle tensioni sui mercati finanziari. Per chi contrae un muto sarà fondamentale capire con quale velocità si registrerà la risalita dei tassi interbancari.

Nel frattempo, secondo quanto dichiarato da Bini Smaghi, membro della Bce, in un convegno a Berlino, sarebbe confermato il taglio da 25pb nella riunione di maggio ed il mantenimento del tasso all’1% per il resto dell’anno. Per Smaghi “la ripresa seppur graduale si vedrà solo nel 2010 e non è escluso che in seguito alla crisi il potenziale di crescita possa essere più basso2.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il