BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Laureati nel 2008-2009 in forte calo. Tanti fuori corsi nelle università italiane in crisi

Cresce il numero dei fuori corso universitari in Italia e diminuisce il numero dei laureati: i dati.



Cresce il numero dei fuori corso universitari in Italia e diminuisce il numero dei laureati per l’anno accademico 2008- 2009. Secondo i dati forniti dal ministero attraverso l'annuale rilevazione degli iscritti e dei laureati, il numero di studenti in ritardo con gli studi ha raggiunto la percentuale più alta degli ultimi trent'anni e coloro che arrivano al traguardo subiscono un brusco passo indietro.

Dopo anni in cui il numero dei laureati è cresciuto a ritmi serrati sembra cominciare la fase discendente. Secondo i dati riportati, su oltre 1 milione e 776 mila studenti iscritti nell'anno accademico in corso quelli in regola con il precorso di studio scelto sono appena 945 mila.

La restante parte è fuori corso o ripetente. Se nel 2008/2009 ripetenti e fuori corso sono 47 su 100, basti pensare che nel 1980/1981 erano il 27 per cento. Così 10 anni dopo siamo arrivati al 31 per cento. Per quanto riguarda, poi, i numeri dei laureati, nel 2008 sono riusciti a fregiarsi del prestigioso titolo in 293 mila, quasi 6 mila in meno rispetto al 2007.

E' la prima volta da quattro anni che si registra un calo così vistoso: meno 2 per cento. Dal 2005 al 2007 si è sempre superata la soglia delle 299 mila unità, mentre dal 2000 ad oggi si è registrata una vera e propria impennata di giovani e meno giovani laureati: da 160 mila a 293 mila.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il