BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Papa in Abruzzo: visita dopo il terremoto. Video

Dopo più di venti giorni dalla tragica notte del terremoto, il Papa si reca in Abruzzo. Le parole di speranza.



Sono passati 22 giorni dalla tragica notte del terremoto che ha distrutto quasi un’intera regione, le popolazioni sfollate nelle tendopoli in queste ore sono flagellate dal maltempo più che mai, e Papa Benedetto XVI, accompagnato dal sottosegretario Gianni Letta alla Presidenza del Consiglio, è arrivato proprio oggi nei luoghi del disastro.

Doveva arrivare in elicottero ma il maltempo ha costretto ad un cambio di programma e il Papa è giunto ad Onna, paesino completamente raso al suolo dal terremoto, a bordo della sua auto. Qui Benedetto XVI è stato accolto dal capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso.

Parole di speranza, di conforto, una carezza, una stretta di mano per dare sollievo a tutti coloro costretti a vivere nelle tendopoli. Prossimo tappa è stata la Casa dello studente, simbolo della tragedia del terremoto, dove il Papa ha incontrato gli studenti sopravvissuti. Nella caserma di Coppito, il Papa ha invece incontrato i sindaci e i parroci dei comuni colpiti dal terremoto e svolgerà la sua preghiera.

Il programma della visita del Santo Padre prevede anche un incontro con il personale impiegato nei soccorsi e con una rappresentanza dei Vigili del fuoco. Proprio in occasione di tale circostanza, il Dipartimento dei vigili del fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile ha realizzato uno speciale elmo di colore bianco, del tutto simile a quello che hanno in dotazione i Vigili del fuoco, da consegnare direttamente nelle mani del Pontefice.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il