BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Tassi di interesse prestiti e finanziamenti a rate: Taeg e Tan non chiari secondo ricerca

Gli italiani e i prestiti per gli acquisti di grandi beni. I consigli.



Auto, frigo, televisore, cure del dentista, viaggi estivi: spesso gli italiani ricorrono a forme di prestito per potersi permettere un ‘lusso’ di questi e  per poterlo poi ripagare con “comodissime e piccolissime rate ogni mese”. Il tutto senza spese o al limite con una percentuale molto bassa relativa ai tassi di interesse.

Spesso, però, si rischia di incorrere in ‘qualche problema’, dovuto alla poca trasparenza sui costi dei prestiti finalizzati all’acquisto di un prodotto. Un’ indagine condotta da Altroconsumo realizzata nel mese di dicembre del 2008, periodo in cui spiccano le offerte con pagamenti a rate, in 239 punti vendita dislocati in 7 importanti città, su un totale 285 offerte di rateizzazione.

Secondo Altroconsumo, nel 70% dei casi non è stata fornita al cliente nessuna informazione sui dati relativi al Taeg (Tasso annuo effettivo globale) o la percentuale applicata era sbagliata. Così dietro agli slogan si nascondono a volte truffe e si finisce per pagare di più.

Il consiglio è che al momento di un acquisto a rate, deve essere sempre richiesto e ben chiaro il Taeg che comprende tutte le spese legate al finanziamento e che poi non è sempre ben evidenziato in sede di stipula del contratto di credito al consumo. Stessa cosa vale il Tan, il tasso annuale di interesse espresso in  percentuale sul credito concesso al cliente.

Normalmente, per valutare bene la convenienza di un finanziamento, bisogna conoscere la misura del tasso annuale applicato dal creditore insieme al Taeg. Occorre, dunque, anche sapere in che misura incidono tutta una serie di oneri, che di solito sono presenti, tipo le spese di istruttoria della pratica per il finanziamento, spese di assicurazione e garanzia, spese di riscossione delle rate.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il