BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fondi Pensione: i migliori e peggiori primo trimestre 2009. Tutti in recupero

I fondi pensione hanno retto nonostante la crisi economica e finanziaria. I dati di Assofondipensione.



I fondi pensione negoziali chiudono il primo trimestre del 2009 con un risultato pari a -0,77% al netto delle imposte, mentre i fondi aperti perdono l’1,39%: sono questi i dati emersi da uno studio di Assofondipensione.

Grazie anche ai primi afflussi del trattamento di fine rapporto, la raccolta netta dei lavoratori dipendenti è stata pari a oltre 109 milioni di euro, e gli autonomi hanno partecipato alla crescita con contributi che ammontano a poco meno di 69 milioni. In questo contesto, si è anche notato come i sottoscrittori abbiano mostrato una netta preferenza per il comparto dei Bilanciati obbligazionari, registrano circa 70 milioni netti.

Maggiori iscritti per i Bilanciati, mentre, per quanto riguarda i comparti Azionari, sono stati scelti da 20.080 iscritti, per una raccolta netta di 21,4 milioni. Nonostante il trend negativo della previdenza complementare continui, le basi di una ripresa sembrano esserci. A soffrire di più sono stati i comparti a maggior componente azionaria.

I titoli di Stato, invece, in Italia hanno raggiunto ai minimi storici, rappresentando complessivamente circa il 75% degli asset nei portafogli previdenziali. In quadro generale, si potrebbe dire, comunque, che i fondi pensione hanno retto nonostante la crisi economica e finanziaria, perché hanno mostrato una apprezzabile solidità anche nei confronti di paesi, come Stati Uniti e Gran Bretagna, che registrano perdite di ben altra dimensione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il