BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Precari:a Brunetta fa schifo il mitizzarli, fanno venire l'orticaria.E a statali sarà tolto Facebook

Mitologia del precariato schifosa. Brunetta toglie Facebbok ai dipendenti statali.



La mitologia del precario fa ‘letteralmente schifo e fa venire l’orticaria’ al ministro per la Funzione Pubblica, Renato Brunetta, che risponde così a proposito delle critiche avanzate dalla FP-Cgil sul monitoraggio del ministero della Funzione pubblica accusato di contenere numeri truccati.

Secondo Brunetta, mitizzare la figura del precario è “una strumentalizzazione politica. I precari non possono e non devono essere una classe sociale, ma una forma di passaggio. Chi li mitizza lo fa sulla pelle di questi giovani. Non è utile sparare numeri a vanvera pensando che così si tutelino meglio i lavoratori. La loro tutela sta nel dire le cose come stanno”. Le parole del ministro, se pur forti, arrivano in risposta ai dati forniti dalla Cgil Funzione pubblica sui lavoratori flessibili nella pubblica amministrazione.

L’indagine, condotta sui dati della Ragioneria Generale dello Stato, conferma un numero di precari pari a 440.920, di questi,  60 mila rischiano di subire lo stop alle stabilizzazioni a partire da luglio, sempre che venga approvata la norma sulla quale si basa la strategia del governo.  Ma i motivi di ‘orticaria’ del ministro non finiscono qui e ad essere tirato in ballo è anche è anche Facebook, il nuovo social network che dilaga sempre più e che sarà tolto agli statali.

Brunetta dice: “Sto predisponendo un sistema di filtraggio che impedisca ai dipendenti pubblici di andare su Facebook. Sembra che uno dei luoghi di maggior utilizzo del famoso social network siano proprio le postazioni pubbliche, per questo stiamo elaborando un progetto che non ha nulla di vessatorio ma che vuole impedire di spendere soldi della collettività in modo non corretto”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il