BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Aziende italiane e investimenti nel 2009: vi è inizio di una ripresa secondo ricerca Sda-Bocconi

Più della metà delle imprese italiane lamenta meno fatturato mentre crescono gli investimenti per la ricerca. La ricerca.



Una ricerca condotta da Sda-Bocconi ha messo in evidenza come nel primo trimestre 2009 il 61,5% delle aziende lamenta una diminuzione del fatturato, la metà ha reagito tagliando i costi, ma una via d'uscita sembra esserci. Certo, gli imprenditori italiani sono consapevoli del fatto che prima di potersi dire definitivamente fuori dalla crisi ci vuole un bel po’, ma sono ottimisti sul futuro.

Secondo i risultati della ricerca ‘Come le imprese italiane reagiscono alla crisi’ di Sandro Castaldo ed Emanuela Prandelli, presentata dall'Area Marketing della Sda Bocconi, i morsi della recessione si sono fatti sentire soprattutto nel primo trimestre del 2009, mentre nel 2008 si era registrata una sostanziale tenuta, con un terzo di imprese stabili, un terzo in crescita e un terzo in calo, oggi più del 60% delle aziende lamenta una diminuzione del fatturato.

In questo quadro di difficoltà, le imprese italiane hanno reagito cercando soprattutto di ridurre i costi (49,1%) e mantenere i livelli di fatturato (44%). I tagli principali effettuati dalle aziende, invece, hanno sostanzialmente riguardato il personale (basti considerare il tasso si disoccupazione e di cassa integrazione aggiornato).

Ciò che, al contrario, è aumentato sono stati gli investimenti nella ricerca e sviluppo (15,1% del campione), formazione (13,8%), sales promotion (14,4%), a fronte di una diminuzione tra il 10 e il 20% in pubblicità e comunicazione di marketing. Che sia la ricerca la via d’uscita da una crisi che ormai oggi sembra aver passato il suo momento più critico?

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il