BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Credito residuo cellulari: sempre più difficile ottenere quanto spetta quando si cambia operatore

Riottenere il credito residuo del proprio cellulare. I problemi con gli operatori



E’ ancora difficile riottenere il credito residuo del proprio cellulare quando si abbandona un operatore telefonico. L’Antitrust ha aperto un’istruttoria su Wind, 3 Italia e Tim per presunta violazione delle regole sul credito residuo.

Motivo dell’apertura dell’inchiesta è stata la denuncia dell’Aduc, arrivata dopo diverse segnalazioni di consumatori che, pur avendo eseguito la procedura richiesta dagli operatori per riavere il proprio credito residuo, dopo averli abbandonati, non l’hanno ottenuto.

Alcuni, invece, hanno dovuto pagare costi di commissione che secondo Aduc non sono legittimi e che sono pari a 5 euro per Tim e 10 euro per 3 Italia. A Wind, invece, è stata contestata una procedura onerosa, che secondo Aduc mira a scoraggiare l’utente dal riavere il proprio credito. Inizialmente, tutti gli operatori dicono di restituire il credito residuo, sotto forma di assegno o bonifico, ma poi forse non lo fanno davvero.

Agcom ha chiesto da mesi agli operatori di permettere agli utenti di portare con sé il credito residuo, quando fanno la portabilità del numero. Ha detto che dovranno adeguarsi entro giugno 2009. Ma gli operatori stanno combattendo per far slittare ancora questa data.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il