BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tassi di interessi mutui 2009: previsioni dopo il taglio della Bce al 1%

Dopo l'ultimo taglio del tasso Bce, le previsioni sull'andamento del mercato dei mutui.



La Bce ha portato i tassi di interesse sull1%, l’attuale minimo storico e continua a pensare altre misure per la politica monetaria internazionale. Dopo il taglio attuato si attendono nuove risposte del mercato. Per quanto riguarda l’Euribor, il suo ulteriore calo sarà condizionato dal contestuale rientro delle tensioni interbancarie.

Mentre per quanto riguarda i tassi Iris, questi sembrano essere in flessione su tutte le scadenze, condizionati anche dall’andamento delle Borse e dal calo dei rendimenti governativi tedeschi. Ma la tendenza attesa dal mercato rimane impostata al rialzo. Tutto questo non esclude che, con nuove giornate negative dell'azionario, tali livelli possano anche essere rivisti al ribasso.

In generale, per quel che riguarda il nuovo taglio dei tassi, questo consentirà un risparmio per le famiglie di qualche decina di euro sulle rate mensili dei mutui, un piccolo aiuto dati i tempi di crisi da non sottovalutare.

E ad affermarlo è l'Adiconsum, che però aggiunge che perché questo accada è indispensabile che le banche seguano il comportamento della Bce e adeguino al più presto le rate al nuovo tasso, senza continuare ad aumentare lo spread, vanificando così da decisione della Bce. Secondo l'associazione dei consumatori, non è più possibile che i tassi applicati dalle banche rimangano costanti, nonostante la discesa dei tassi Euribor e Bce.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il