BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ripresa economica e segnali di miglioramento: Pil ha raggiunto il punto più basso?

L’economia mondiale sembra aver toccato il fondo ed essere arrivata ad una svolta. Così Trichet.



“L’economia mondiale sembra aver toccato il fondo ed essere arrivata ad una svolta. Ci sono dei segnali di recupero anche se non bisogna abbassare la guardia”. Così il presidente della Bce, Jean Claude Trichet,  riassume il quadro generale della situazione economia attuale.

Per spiegare la situazione attuale dell’economia globale Trichet, nella conferenza stampa finale della riunione del Gem (global economy meeting), ha analizzato il grafico della caduta vertiginosa del Pil, osservando come questo abbia raggiunto il suo punto più basso. D’ora in poi, dunque, dovrebbe avere inizio una fase di risalita, seppur lenta.

Ma Trichet sottolinea come la situazione si presenti differente a seconda dei Paesi tenuti sotto osservazione. Mentre, infatti, gli indici della fiducia delle imprese e dei consumatori rilevati dagli istituti di statistica mostrano un recupero dei dati sull’economia reale come quelli odierni della produzione industriale, in Italia e Francia i risultati sono ancora pesanti.

Ma i segnali positivi, comunque, ci sono. Nella riunione di Basilea, Trichet ha spiegato che “c’è stato un sostanziale miglioramento dei mercati da metà settembre 2008, ma è necessario restare vigili perché siamo ancora su una rotta inesplorata. Ci sono alcuni segnali incoraggianti che provengono dal settore finanziario e nell’economia reale. Vediamo, in alcuni casi, già una ripresa, mentre in altri continua la flessione, ma a un ritmo più lento. Inoltre, alcuni squilibri devono ancora trovare una correzione”. L’ottimismo, comunque, inizia a farsi strada.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il