BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge Class Action: non sarà retroattiva. Delusione

Non avrà valore retroattivo la nuova legge sulla Class Action. A stabilirlo è stato il Senato.



Non avrà valore retroattivo la nuova legge sulla Class Action. A stabilirlo è stato il Senato della Republica che ha approvato un emendamento che esclude l’avvio di azioni collettive risarcitorie a causa di accadimenti del passato come il crac Parmalat o il default dei Bond della Cirio.

Per capire la situazione, sarebbe meglio spiegare che la class action è azione collettiva, azione legale, condotta da uno o più soggetti che, membri della classe, chiedono che la soluzione di una questione comune di fatto o di diritto avvenga con effetti super partes per tutti i componenti presenti e futuri della classe.

L'azione collettiva è il modo migliore con cui i cittadini possono essere tutelati e risarciti dai torti delle aziende e delle multinazionali, in quanto la relativa sentenza favorevole avrà poi effetto o potrà essere fatta valere da tutti i soggetti che si trovino nell'identica situazione dell'attore.

La delusione per questa decisione di non retroattività arriva però da parte dell’ l’ADOC, secondo cui il vero problema è il fatto che dalla class action è stato escluso il ruolo attivo delle Associazioni dei Consumatori, con la conseguenza che, senza cambiamenti alla Legge, la class action rischia di diventare inapplicabile e vantaggiosa solo per le imprese visti i limiti di applicabilità. Delusione anche dal Codacons  ha invitato il Parlamento a non permettere la retroattività.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il