BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Vivere più a lungo e prevenire le malattie? Basta lavorare tanto secondo ricerca

Lavorare tanto significherebbe vivere di più: la ricerca inglese.



Lavorare tanto significherebbe vivere di più. Secondo un recente studio condotto da un’equipe di medici e scienziati inglesi, dell’Università di Cardiff e dell’istituto di psichiatria del King’s College di Londra che hanno esaminato la storia e l’evoluzione in vecchiaia di 382 uomini (chissà perché solo uomini e non donne, questo lo studio non lo spiega), lavorare fino ad età avanzata sarebbe la cura migliore contro l’avanzamento del morbo di Alzehimer.

I della ricerca sono stati pubblicati sull’ultimo numero dell’ International Journal of Geriatric Psychiatry. Gli studiosi hanno proprio tracciato una formula quasi matematica per definire la corrispondenza tra tempo di lavoro e tempi di male: un anno di lavoro in più si traduce in due mesi di Alzheimer in meno.

Per combattere la demenza senile bisogna essere attivi, possibilmente continuando nell’attività svolta tutta la vita. Gli studiosi inglesi hanno analizzato il database del Medical Research Council e della fondazione per le ricerche sull’Alzheimer, incrociando poi le date di pensionamento con quelle della prima manifestazione della malattia.

Dopo i risultati conseguiti, il governo britannico auspica che l’età di pensionamento, nei prossimi dieci anni, venga innalzata a 70 anni. Tutto per garantire un maggiore benessere ai cittadini.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il