BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Laurea e trovare lavoro: quale è il miglior corso e gli atenei consigliati?

Il migliore corso di laurea per tovare lavoro? Professionista sanitario. I dati Almalaurea



Chi sceglie di diventare un professionista sanitario, infermiere, ostetrica, tecnico della riabilitazione, ha la sicurezza di trovare lavoro a un anno dalla fine degli studi. I neolaureati in queste materie già dopo un anno dalla discussione della tesi sarebbero impiegati e in gran parte con una posizione stabile e uno stipendio superiore a quello di tutti gli altri neolaureati.

Al contrario, chi sceglie per il gruppo geo-biologico, ambendo a diventare geologo o biologo, ha purtroppo solo il 35% delle possibilità di essere impiegato. A comunicare questi dati è Almalaurea, secondo cui in media più del 60% dei ragazzi usciti dall'università nel 2007, dopo 5 anni di studi, ha trovato lavoro nel primo anno.

Ad un anno dalla laurea, però, si scorge un altro dato che caratterizza il mondo del lavoro e cioè le differenze fra uomini e donne. In termini occupazionali, lavorano 58 donne e 68 uomini su cento; in termini di disoccupazione, con un tasso per le prime del 14%, per i secondi del 7%; se si guarda alla stabilità, il 46% dei maschi ha un lavoro stabile contro il 35% delle femmine; se si considera lo stipendio, gli uomini guadagnano il 25% in più delle donne.

Gli uomini risultano avvantaggiati in particolare nei gruppi giuridico e geo-biologico, mentre nei gruppi linguistico, letterario e politico-sociale sono le donne a prevalere. Per una scelta universitaria accurata, invece, fra gli atenei scelti come migliori ci sono Bologna che conquista posizioni nella seconda metà della classifica, a parte nel gruppo linguistico; la Sapienza Università di Roma per il gruppo psicologico; Padova, Pisa, il Politecnico di Milano, che ottiene ottimi piazzamenti.

Le eccellenze di qualche tempo sembrano essere venute decisamente meno, forse a causa dei ‘baronati’ di cui tanto si parla, forse a causa delle riforme che stanno investendo le università ma, in questo panorama, un dato fa ben sperare: secondo il Rapporto Excelsior di Unioncamere la richiesta di posti di lavoro da parte delle aziende per l'anno 2009 dovrebbe crescere notevolmente.  In particolare, crescerà la richiesta di figure professionali high skill (altamente qualificate).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il