BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Unico Mini Web: come compilare online, requisiti, date e scadenze

disponibile Unico Mini Web per i ritardatari nella dichiarazione dei redditi. Come usarlo.



Per i ritardatari nella consegna del modello 730 per la dichiarazione dei redditi relativi all’anno 2008, è disponibile il nuovo modello telematico Unico Mini web, versione semplificata della dichiarazione che è possibile compilare direttamente su Internet.

Sarà, in questo caso, Internet ad assistere con una procedura guidata il cittadino che vuole compilare la dichiarazione dei redditi. A sostegno del cittadino che decide di seguire questa modalità, l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile una guida da seguire per la procedura di compilazione. Per accedere a questo nuovo sistema ogni contribuente deve possedere un codice pin, che può essere richiesto tramite il sito internet dell’Agenzia, compilando un apposito modello.

Il sistema fornisce subito le prime 4 cifre del codice pin, mentre le successive 6 saranno recapitate direttamente a casa del contribuente entro 15 giorni, insieme alla password per il primo accesso. Il pin può essere anche richiesto in un qualsiasi ufficio dell’Agenzia, basta presentare un documento di riconoscimento. Ottenuto il pin ed entrati nel sistema basterà seguire la guida. Al termine della compilazione dei riquadri bisognerà inviarla direttamente cliccando su ‘Invia dichiarazione’.

La scadenza per la presentazione di questo modello è fissata per il 30 settembre. La ricevuta sarà immediatamente disponibile alla voce ‘Ricerca ricevute’. Ciccando, invece, su ‘F24 web’ sarà, poi, possibile pagare contestualmente le relative imposte tramite l’applicazione F24 da Unico web 2009 PF. In questo caso le scadenze sono fissate per il 16 giugno e il 16 luglio.

E’ importante ricordare che il  sistema online offre la possibilità di scegliere, tramite un test determinato, il modello di dichiarazione adatto al contribuente e si rivolge principalmente ai residenti in Italia che hanno percepito uno o più tipi di redditi tra i redditi di terreni e di fabbricati, di lavoro dipendente o assimilati, di pensione, derivanti da attività commerciali e di lavoro autonomo non esercitate abitualmente.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il