BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Enel e aumento di capitale Giugno 2009: l'offerta prevista

Enel: novità ed offerte. La situazione.



Enel aumenta il capitale in opzione, cioè l'offerta agli azionisti del diritto di sottoscrivere nuove azioni in proporzione alle vecchie possedute (il rapporto è di 13 nuove azioni ogni 25 già possedute).

La crisi dei mercati internazionali, nel primo trimestre 2009, sembra non aver toccato l'Enel. La società guidata da Fulvio Conti, nel periodo osservato, ha visto i suoi ricavi scendere dell'1,5% e un Ebitda in aumento del 14,1%, da 3,37 miliardi a 3,8 miliardi. Potranno sottoscrivere l'aumento tutti gli azionisti che detengono azioni Enel il giorno precedente l'avvio dell'aumento di capitale (che è partito il 1 giugno).

Il primo giorno dell'aumento di capitale, il prezzo delle vecchie azioni Enel si è scisso in prezzo delle azioni (cosiddetto prezzo ex, cioè senza diritto di opzione) e prezzo del diritto di opzione, che è negoziato in Borsa separatamente dalle azioni stesse. Le azioni saranno fungibili con quelle attualmente trattate in Borsa a partire dal 22 giugno 2009 per liquidazione dal 25 giugno e successivi.

I diritti d'opzione (diritto in base al quale i detentori di titoli azionari, al momento della ricapitalizzazione della società della quale possiedono questi titoli, hanno priorità rispetto ad altri per acquisire ulteriori titoli della società stessa) dovranno essere esercitati a pena di decandenza nel periodo d'offerta, a partire dal 1 giugno 2009 fino al 19 giugno 2009 incluso.

I diritti di opzione saranno negoziabili in Borsa dal 1 giugno 2009 al 12 giugno compresi. Per esercitare il diritto d'opzione ogni azionista deve recarsi presso la banca dove ha in deposito le azioni Enel e dare ordine di esercitare il diritto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il