BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Studi di settore 2009: modelli definitivi e ufficiali. Le novità

Definitivi i modelli per gli Studi di Settore. In cosa consistono.



Sono stati resi definitivi dall’Agenzia delle Entrate i 206 modelli per la comunicazione dei dati rilevanti per l'applicazione degli Studi di settore 2008 che prevedono alcune novità.

Si parte dall'introduzione del codice  specifico per i casi di attività cessata nel periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2008 e non riavviata entro sei mesi, per arrivare alla conferma del prospetto "imprese multiattività”, per coloro che esercitano due o più attività di impresa. Questa novità fa riferimento a coloro che non rientrano nello stesso studio di settore, con ricavi derivanti dalle attività non prevalenti superiori al 30% del totale dichiarato (non più 20%).

Altre novità riguardano le nuovi righe anti-crisi nel quadro X dove inserire le informazioni necessarie per l'applicazione dei correttivi approvati con il DM del 19 maggio scorso. I quadri dedicati ai dati contabili per imprese e professionisti (F e G) introdotti l'anno scorso sono stati confermati, mentre è stato eliminato il riferimento all'esenzione IVA per i regimi contabili speciali, in seguito all'introduzione del regime dei minimi con la Finanziaria 2008.

I modelli 2009 saranno obligatori anche per professionisti di istituti di bellezza (UG33U) e di studi e laboratori fotografici (UG74U), anche nel caso in cui l'attività prevelante nel periodo d'imposta 2008 sia stata di fotoreporter, manicure o pedicure.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il