BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Stipendi trimestre 2009 più alti, ma è il minor aumento dal 2000. I settori migliori.

La crisi continua, cala l'occupazione e pur se gli stipendi crescono la differenza è impercettibile. I dati.



Qualcuno aveva previsto una lenta ripresa a partire da metà 2009 per concretizzarsi del tutto nel prossimo 2010, ma le previsioni attuali non danno ragione all’ottimismo di qualche tempo fa e l’Italia si fa specchio di una situazione allarmante che, dal punto di vista economico, sta colpendo tutti.

Cala l’occupazione, i tagli del personale e la cassa integrazione sono aumentate notevolmente e le retribuzioni rimangono basse, nonostante un leggero aumento degli stipendi che si registra nel primo trimestre di questo 2009. L’Istat comunica che le retribuzioni di fatto sono cresciute nel primo trimestre 2009 dello 0,1% sul trimestre precedente e dello 0,6% sul primo trimestre 2008 e spiega che si tratta, però, del dato più basso dal 2000.

L'Istat sottolinea che nel primo trimestre 2009 gli oneri sociali per unità di lavoro equivalenti a tempo pieno sono cresciuti dello 0,3% rispetto allo stesso trimestre del 2008, ma sono diminuiti dell'0,1% rispetto al trimestre precedente, mentre il costo del lavoro per Ula (unità di lavoro equivalenti a tempo pieno) è cresciuto dello 0,1% rispetto all'ultimo trimestre del 2008 mentre è aumentato dello 0,6% rispetto al primo trimestre 2008.

Le retribuzioni sono cresciute dell'1,2 tendenziale nell'industria mentre nei servizi sono aumentate appena dello 0,1%. Ad ulteriore conferma della di crisi che l'economia mondiale attraversa, arrivano i dati sull'occupazione nella Uee. Nel primo trimestre del 2009 sono stati persi 1.916.000 posti di lavoro, di cui 1.220.000 nella zona euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il