BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Iran: rivolta in piazza raccontata dai blog e Youtube.Cambia l'informazione grazie ai giovani.Video

Notizie sul web: i giovani cambiano il modo di informare.



L’informazione cambia, le proteste in Iran ne sono un primo esempio. Le rivolte e le manifestazioni, violente e non, in piazza che in questi giorni stanno facendo parlare dell’Iran e delle ingiustizie relative alle elezioni presidenziali grazie a cui è stato rieletto Mahmud Ahmadinejad con una schiacciante vittoria testimoniano l’avvento di un nuova era dell’informazione.

Il motivo? Durante i primi giorni di protesta ai giornalisti occidentali è stato vietato di uscire dai propri alberghi per realizzare servizi in strada che ritraessero la vera entità delle manifestazioni. Così, per eludere la censura iraniana le informazioni sulle proteste a Teheran sono filtrate fuori da Paese grazie al web e ai blog.

Così Facebook, Youtube, Twitter e altri canali Internet sono stati i primi mezzi che sono riuscisti a trasmettere quanto stava, e tutt’oggi ancora continua ad esserci, accadendo in Iran. Ciò significa, dunque, che molte delle informazioni di cui si vuol sapere vengono rese disponibili contemporaneamente tanto per i professionisti dell’informazione quanto per colo che vogliono semplicemente tenersi aggiornati relativamente a quanto accade nel mondo.

Per tutte queste novità informative di questo periodo non bisogna far altro che ‘elogiare’ la gioventù iraniana tecnologicamente evoluta. Il 70% dei cittadini iraniani sono giovani di età inferiore ai 30 anni e, contrariamente a quanto da sempre sostenuto dal mondo occidentale secondo cui si tratterebbe di un mondo tecnologicamente poco istruito, sono loro a diffondere le notizie della loro storia contemporanea.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il