Devolutions: tutto rimandato ad ottobre, prima vengono i problemi economici

Il presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini, ha deciso di rinviare l'esame delle riforme costituzionali ad una nuova data che sarà decisa da una prossima Conferenza dei capigruppo.



Il presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini, ha deciso di rinviare l'esame delle riforme costituzionali ad una nuova data che sarà decisa da una prossima Conferenza dei capigruppo.

La decisione, ha spiegato Casini, è stata presa dal momento che le richieste di intervento avanzate, ben 274, sono troppe e avrebbero impegnato l'aula per più sedute.

Se l'annuncio di Casini è stato salutato con soddisfazione dall'opposizione, che ha meso a segno un altro punto nella battaglia ostruzionistica intrapresa subito dopo l'annuncio della riforma elettorale in chiave proporzionalista, all'interno della Cdl le reazioni sono state contrastanti: la Lega ha cercato di prendere la cosa con filosofia, rilevando come un semplice rinvio è il male minore; l'Udc invece ha colto la palla al balzo per tornare a ribadire che la riforma federalista può benissimo essere messa da parte avendo il Paese ben altre emergenze da affrontare.

Lo stop alla devolution è stato accolto con fairplay dal ministro delle Riforme Roberto Calderoli, che ha voluto "ringraziare" l'opposizione per il suo "ostruzionismo pulito". "E' vero, c'è stato un rinvio - ha chiarito Calderoli - ma a me va bene così perché si sarebbe potuta creare una situazione peggiore. L'opposizione cioè avrebbe potuto fare un ostruzionismo che non avrebbe permesso di avere certezza sui tempi parlamentari.

Quindi li ringrazio perché questa è una ipotesi che noi avevamo messo in conto e che tutto sommato ci permetterà poi di avere i tempi contingentati".

A minimizzare la frenata sulla devolution è stato anche il segretario dell'Udc Follini, ma per ragioni di merito anziché di metodo. "Devolution? Al primo posto oggi c'è l'economia - ha sottolineato il leader centrista - c'è l'esigenza di dare risposte concrete ed efficaci alle famiglie che sia arrabattano con il carovita".

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il