BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Detassazione utili per investimenti in macchinari, iva a rate, bollette più basse per imprese

Le norme per imprese approvate dal decreto anti crisi venerdì scorso. In cosa consistono



Detassazione utili per investimenti in macchinari, iva a rate, bollette più basse per imprese: sono queste alcune delle misure previste dal decreto anti crisi approvato venerdì scorso in Cdm, pensate a sostegno delle imprese e per combattere la piaga attuale della disoccupazione.

Si parte dalla detassazione al 50% degli utili reinvestiti dalle aziende in macchinari e apparecchiature fino al 30 giugno 2010. Previsti, sempre per le imprese, sostegni finanziari per chi non licenzia, accelerazione dell'ammortamento dei beni strumentali d'impresa, incremento delle compensazioni dei crediti fiscali, maggiore tempestività dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni a fronte di somministrazioni, forniture e appalti e, soprattutto, riduzione dei costi dell'energia per imprese.

Per quanto riguarda la Riduzione del costo dell’energia per imprese e famiglie, a beneficiare dell’accordo saranno principalmente le aziende definite energivore che devono cioè sostenere grossi consumi energetici.

Si tratta, dunque, delle imprese che fanno parte del consorzio Gas Intensive: circa 240 imprese che assorbono più o meno il 70% dei consumi industriali di metano in Italia (pari in tutto a circa 15 miliardi di metri cubi l’anno su più di 80 miliardi di metri cubi nazionali). L’accordo stabilisce che Eni ceda a prezzi politici cinque miliardi di metri cubi per l’anno termico 2009-2010. Si parte, dunque, dal prossimo autunno e si andrà avanti secondo una cadenza mensile.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il