BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Precari nella pubblica amministrazione: nel 2010 concorsi per posti a tempo indeterminato

Nuove possibilità dal gennaio 2010 per i precari. Il Concorso Day del ministro Brunetta.



Dopo i dipendenti della Pubblica amministrazione, ora finiscono nel mirino del ministro delle Funzione Pubblica, Renato Brunetta, anche i lavoratori precari, ma questa volta non per ‘punizioni’ e ‘minacce’ di lavoro, quanto per aiuti a loro sostegno.

Brunetta ha spiegato che “dal 1 gennaio 2010 sarà data la possibilità ai 15mila precari della pubblica amministrazione, tanti sono coloro che hanno i requisiti per i concorsi miranti alle assunzioni a tempo indeterminato in base al monitoraggio del ministero, di partecipare a concorsi pubblici con una riserva del 40%, con procedure per titoli ed esami anche per i titolari di co.co.co. e assunzione tramite procedure selettive riservate solo per qualifiche per cui il titolo di studio richiesto è la scuola dell'obbligo”.

Il ministro ha lanciato la proposta di un 'Concorso day' dedicato alle singole amministrazioni che dovranno indire i concorsi, centralmente organizzato attraverso un format con quesiti telematici e correzioni on line che diano una garanzia assoluta di correttezza.

“Il Concorso Day vuole proclamare un ritorno ai valori costituzionali, a una logica del reclutamento fondato sul merito valutato comparativamente mediante procedure che garantiscono imparzialità ed eguaglianza. Esso celebra il senso di responsabilità di questo Governo che si è manifestato con gli interventi previsti nel decreto legge anticrisi”.

Il ministro conclude: “E' già disponibile e lo offriremo agli enti, alle Asl, ai comuni, ne parlerò con il presidente dell'Anci Sergio Chiamparino, con il presidente delle Regioni Vasco Errani. A loro non costerà niente e sarà un concorso veloce, pulito, fatto bene".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il