BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Business Intelligence: il nuovo Sap BusinessObjects Explorer è pronto a rivoluzionare il settore?

SAP BusinessObject Explorer è il nuovo software di SAP che raggruppa le funzionalità di ricerca ed esplorazione dei prodotti SAP BusinessObjects con quelle del software SAP NetWeaver Business Warehouse Accelerator.



Consentire agli utenti aziendali di esplorare e analizzare enormi quantità di dati in pochi secondi e in modalità self service, di disporre di una panoramica chiara sui vari segmenti organizzativi e di liberare tempo e risorse per ottimizzare l’efficienza delle organizzazioni IT. Sono gli obiettivi di SAP BusinessObject Explorer, il nuovo software di SAP che raggruppa le funzionalità di ricerca ed esplorazione dei prodotti SAP BusinessObjects con quelle del software SAP NetWeaver Business Warehouse Accelerator.

SAP BusinessObject Explorer offre un’interfaccia intuitiva basata su un campo di ricerca che consente di reperire i dati indispensabili per rispondere a un quesito inserendo semplicemente le parole chiave. Il software è in grado di attingere i dati da qualunque repository o datawarehouse, di indicizzarli, selezionarli e visualizzarli secondo le logiche di business dell’utente finale e il gergo consueto del mercato in cui opera l’azienda. Rispetto a un tradizionale strumento di reportistica, gli utenti potranno utilizzare funzioni di rappresentazione visiva attraverso le quali selezionare e generare tabelle o report che meglio consentono di rappresentare e condividere con i colleghi le informazioni. In un’unica schermata web-based e in forma grafica. Viene meno, dunque, la necessità di un report aggiuntivo sul quale elaborare considerazioni e strategie, perché è già tutto a disposizione dell’utente.

Per esempio, un direttore vendite che riceve un report positivo sui risultati del trimestre, potrebbe anche voler individuare le aree di miglioramento. Con SAP BO Explorer, il direttore vendite potrà analizzare la crescita nelle varie aree geografiche, la redditività per linea di prodotto o i risultati di ogni account executive.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il