BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Nucleare, class action, assicurazioni poliennali: le novità del Ddl Sviluppo 2009-2010

Le novità introdotte nel nel disegno di legge sullo sviluppo approvato in Senato in via definitiva.



Ritorno al nucleare, istituzione della class action da gennaio 2010, introduzione delle assicurazioni poliennali. Sono alcune delle novità contenute nel disegno di legge sullo sviluppo approvato in Senato in via definitiva.

Entro sei mesi, il governo dovrà individuare i siti per la costruzione delle nuove centrali, definire i criteri per lo stoccaggio dei rifiuti radioattivi e predisporre misure compensative per le popolazioni interessate dalle nuove strutture. Con il DDL viene anche istituita l’Agenzia per la sicurezza nucleare, che avrà la veste di Authority e sarà la sola amministrazione responsabile per la sicurezza e la salvaguardia nucleare in Italia. Sarà composta da un presidente e 4 membri, nominati con decreto del Presidente della Repubblica, previa delibera del Consiglio dei Ministri. Ogni anno, l’Agenzia dovrà predisporre una relazione da inviare al Parlamento sullo stato dell’arte della sicurezza nucleare in Italia. L’Authority dovrà operare a costo zero per lo Stato e attraverso l’utilizzo di strutture, fondi e risorse provenienti da ENEA e ISPRA.

Con il DDL approvato viene modificata la normativa sulla class action, che entrerà in vigore al primo gennaio 2010. Nello specifico, è stata cancellata la retroattività dell’azione collettiva risarcitoria. Niente class action, dunque, per i crac finanziari del passato. Spazio anche ai contratti di assicurazione poliennali, con la previsione di riduzioni di premio, ma, al contempo, di penalità in caso di recesso.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il