Fatturato, utili e perdite imprese italiane 2008-2009: la metà sono in perdita.

Quasi la metà delle società di capitali ha dichiarato al Fisco di essere in perdita. I dati



Quasi la metà delle società di capitali ha dichiarato al Fisco di essere in perdita e sarebbero circa  419mila contro le circa 520mila società in attivo: questo è quanto emerge dai dati diffusi dal Dipartimento delle Finanze del Ministero dell'Economia.

Le società di capitali hanno subito una crescita del 2,9% nel Paese, arrivando a sfiorare il milione di unità e di queste, il 20% risiede in Lombardia, prima nella classifica dei redditi (con 22.460 euro) mentre in ultima posizione troviamo la Calabria (13.410 euro). Confermato, dunque, ancora una volta il divario tra nord e sud.

A risentire, dunque, maggiormente della crisi economica globale è stato il grande sistema produttivo che, fra licenziamenti, costi abbattuti e detratti, ha dovuto registrare un fallimento dietro l’altro. Diversa la situazione per quanto riguarda le società di persone.

Nelle dichiarazioni 2008 sono 1.034.819, con maggiore presenza nel Nord. Gli Italiani vivono soprattutto (78% dei casi) di lavoro dipendente o di pensione, il 5,4% ha redditi provenienti dalle partecipazioni e da lavoro autonomo (4,2%), mentre un altro 5% del reddito imponibile proviene dai guadagni dichiarati dalle imprese.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il