BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Berlusconi audio intercettazioni con Patrizia D’Addario si possono ascoltare online

Ascoltate registrazioni audio che confermano le accuse della D'Addario al premier. I contenuti



La ‘soap’ Berlusconi- D’Addario si arricchisce di una nuova puntata questa volta ancor più condita di dettagli venuti fuori dalle registrazioni degli incontri con il premier fatte dalla escort a Palazzo Grazioli, dalla prima festa a metà ottobre alla notte trascorsa assieme il 4 novembre 2008. I nastri ascoltati sono la prova che gran parte delle affermazioni, rilasciate dalla D’Addario nelle sue interviste e ai magistrati sono vere e confermate dagli audio che lei stessa ha registrato a Palazzo Grazioli.

E’ stato ancora una volta L’Espresso a pubblicare il contenuto delle telefonate (http://espresso.repubblica.it/dettaglio/silvio-e-patrizia-ecco-gli-audio/2104806&ref=hpsp) tra il premier e la D’Addario e tra quest’ultima e l’avvocato Giampaolo Tarantini. Nelle telefonate, durante le quali i nomi vengono distorti e inventati, viene confermato il lavoro immobiliare della D’Addario per cui chiedeva ‘un aiuto’ al premier, viene sottolineato più volte da Tarantini che se ‘lui le aveva promesso  l’aiutino, avrebbe potuto crederci’. E ancora inviti, cene feste.

Tutto esattamente come Patrizia aveva riferito, tutto a smentire le smentite più volte riferite pubblicamente dal premier, tutto che ancora una volta parla di rapporti privati tra il presidente del Consiglio, Patrizia D’Addario e le sue amiche- colleghe. Nulla di nuovo, forse, se non l’ennesima conferma di quanto già è anche nelle mani della Procura. Nessuna accusa infondata, dunque, nessun ricatto, nessuno ‘che ha dato un mandato molto preciso e benissimo retribuito a questa signora’.


Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il