BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Aumento di capitale per le imprese e sgravi fiscali al 3%. Condizioni e regole

Sgravio fiscale del 3% per le imprese che decideranno aumentare il capitale fino a 500 mila euro. Le novità



In arrivo un nuovo sgravio fiscale del 3% per le imprese che decideranno aumentare il capitale fino a 500 mila euro. La novità è stata introdotta dall’emendamento al decreto anti-crisi depositato nelle commissioni Bilancio e Finanze della Camera, in attesa della fiducia sul dl anti-crisi.

L'iniziativa del Governo è finalizzata all'agevolazione, al rafforzamento e alla promozione dei processi di ricapitalizzazione delle imprese attraverso bonus fiscali e nel caso specifico di uno sgravio IRES del 3%. Ma è importante sottolineare che questa agevolazione può essere fruita esclusivamente in sede di versamento del saldo delle imposte sui redditi dovute per il periodo di imposta di effettuazione degli investimenti.

La nuova norma, inoltre, stabilisce una valenza dello sgravio di cinque anni, cioè per l'anno in cui l'aumento viene effettuato e per i quattro anni successivi. Il ministro dell’Economia, Giulia Tremonti, ha, però, specificato, che “Sul nuovo testo, il Governo si riserva di acquisire il parere della Banca centrale europea in tempo utile prima della conclusione dell'esame da parte del Senato, dove il provvedimento, ora in Commissione alla Camera, dovrà andare in seconda lettura”.

L'emendamento, infatti, prevede che la misura sia attuata previo parere della Banca centrale europea con un decreto del ministro dell'Economia, da emanare su conforme parere della Banca d'Italia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il