BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Investimenti tecnologici nelle Pmi: a cosa servono, quali obiettivi? Ricerca Ibm

sono ancora poche le imprese che investono in tecnologia. I dati



Nei momenti di crisi che tutte le Pmi e le grandi imprese stanno attraversando, anche gli investimenti tecnologici calano. La ristrettezza dei budget IT è il freno alla ricerca di nuove soluzioni e più efficienti. Questo è quanto emerge da una ricerca condotta da IBM.

L’indagine è stata condotta su 1.879 tra business men e IT manager di aziende tra i 100 e i mille occupati. I ricercatori IBM amano l’immagine di ‘un pianeta migliore grazie alla maggiore intelligenza  tecnologia’ e se questo deve essere il risultato, allora è necessario che le imprese si  impegnino a sperimentare nuovi modi e nuovi investimenti per favorire ricerca e sviluppo garantendo condizioni di studio avanzate.

Tutto questo si traduce in consapevolezza, da parte delle imprese stesse, della necessità di trovare nuove strade innovative per fare business. Ma, analizzando i dati, emerge che il 53% delle imprese censite pensa vuole nuove efficienze ma anche esercitare un forte controllo dei costi, il 25% pensa a progetti di espansione mentre solo il l’11% è nel pieno di un nuovo processo di trasformazione.

Per quanto riguarda, poi, il budget di spesa in IT, il 48% delle imprese dice che, nonostante la crisi, non è cambiato, ma sono cambiate le priorità; il 37% ha visto questo budget ridursi mentre solo il 14% lo ha visto crescere. E i maggiori incrementi si verificheranno nel corso del prossimo anno (2010) in tutti quei Paesi, come la Cina, che sono in crescita. Nonostante, però, le previsioni ottimistiche, costi e limiti dei budget in investimenti IT continuano ad essere il limite principale ai cambiamenti e ai miglioramenti dell’andamento delle imprese.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il