BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Microsoft-Yahoo: accordo e alleanza per la pubblicità online. Alcune considerazioni

Intesa fatta fra Microsoft e Yahoo per la pubblicità online. Le condizioni



L’intesa fra i due colossi Microsoft e Yahoo è finalmente arrivata: dopo 18 mesi di lunghe trattative, i due giganti dell’informatica e della tecnologia si sono alleati per condividere la piattaforma Web per la pubblicità ondine, divenuto mezzo di comunicazione persuasiva in grado di giungere a tutti, e con grande efficacia.

Nonostante il forte potenziale della pubblicità online prevalgono ancora tante incertezze, oggi derivate soprattutto da quella pesante crisi finanziaria che si è abbattuta su tutti i comparti dell’economia e che non ha risparmiato neppure il mondo di Internet.

L’accordo fra Microsoft e Yahoo è della durata di 10 anni e prevede uno scambio di tecnologie molto interessanti, dove Microsoft acquisisce una licenza esclusiva per le tecnologie di ricerca Yahoo e potrà integrare le tecnologie di ricerca Yahoo nelle esistenti piattaforme di ricerca sul web e avrà benefici a regime per 500 milioni annui e risparmi per 200 milioni, con profitti annui stimati a livello di cash flow per circa 275 milioni.

L'obiettivo è sfidare Google: il colosso di Sunnyvale controlla il 65% dei motori di ricerca in Internet, contro un misero 28% ottenuto sommando i pesi delle due aziende che hanno annunciato l’intesa. Carol Bartz, ceo di Yahoo, spiega come la funzione di search sia funzionale a una strategia di advertising ondine. Steve Ballmer, ceo di Microsoft, invece, sostiene che la partnership tra le due aziende possa configurare vantaggi per gli utenti e per le società interessate a fare advertising online, offrendo loro una visibilità superiore.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il