BusinessOnline - Il portale per i decision maker




Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?



Aggiungici alle tue cerchie (clicca su Segui):

Decreto anticrisi: aiuti e agevolazioni per imprese e famiglie. I cambiamenti fatti

Ok al Dl anticrisi: misure e novità


Si inasprisce la lotta contro l'evasione fiscale; viene introdotto un regime di detassazione quinquennale in favore degli aumenti di capitale delle società fino a 500mila euro sottoscritte da persone fisiche; per le Pmi in difficoltà finanziaria arriva una moratoria per i crediti bancari, frutto di un accordo ad hoc con l'Abi che consentirà di far respirare le aziende in crisi: confermato il tetto per la commissione omnicomprensiva del massimo scoperto: non potrà essere superiore allo 0,5% per trimestre dell'importo dell'affidamento.

In arrivo, anche, un nuovo sistema di Export banca, che consentirà tramite la Cassa depositi e prestiti, per sostenere l'internazionalizzazione delle imprese quando le operazioni sono assistite da garanzia di Sace spa. Previsti, ancora, ammortamenti, premi occupazionali per le aziende che utilizzano i cassaintegrati in progetti di formazione o riqualificazione; detassazione degli investimenti in nuovi macchinari; revocato il Tremonti-ter, in corso di approvazione alla Camera, col voto di fiducia, qualora i beni oggetto di investimento siano ceduti fuori dallo spazio economico europeo.

Previsto un percorso di reclutamento speciale, per il triennio dal 2010 al 2012, fondato sul concorso pubblico, per il personale che, pur avendo i requisiti previsti per le assunzioni, non può beneficiare dei percorsi di stabilizzazione previsti essendo la vigenza degli stessi limitata al 31 dicembre 2009 e, sempre con l’obiettivo di sostenere il lavoro in questi periodi di forte crisi, prevista in via sperimentale per il biennio 2009 e 2010 la stipula di contratti di solidarietà che stabiliscono un aumento del trattamento pari al 20% del trattamento retributivo perso a seguito della riduzione di orario, per una durata massima fino al 31 dicembre 2010. L'aumento è nel limite di spesa di 40 milioni di euro per il 2009 e di 80 milioni per l'anno 2010.

E ancora, in regola colf e badanti con 500 euro, sistema previdenziale cambiato: l'età richiesta per il pensionamento di vecchiaia per le donne del pubblico impiego, attualmente pari a 60 anni, arriverà ai 65 anni a regime nel 2018. Oltre a ciò, la norma prevede, in generale, che a decorrere dal 2015 i requisiti dell'età anagrafica per l'accesso al sistema pensionistico italiano siano adeguati, per tutti i lavoratori, all'incremento della speranza di vita accertato dall'Istat e convalidato da Eurostat. Salgono al 70,97% i rimborsi per i piccoli obbligazionisti Alitalia. Saranno rimborsati anche gli azionisti che potranno cedere al ministero dell'Economia i propri titoli per un controvalore determinato sulla base del prezzo medio di borsa delle azioni nell'ultimo mese di negoziazione ridotto del 50%.

L'Enac, inoltre, potrà destinare a spese per investimenti e ricerca finalizzate anche alla sicurezza la quota dell'avanzo di amministrazione derivante da trasferimenti correnti dello Stato, previa individuazione degli interventi dal ministero delle Infrastrutture e trasporti. Arriva una norma che attuerà la disciplina della pornotax.




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il 31/07/2009 alle ore 13:03