BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elettronica di consumo: vendite in forte calo. Non solo crisi, mancano le novità

Il mercato dei Technical consumer good registra un calo significativo nel secondo trimestre 2009. Una delle cause la mancanza di prodotti innovativi.



Il mercato dei Technical consumer good, dalla telefonia all’informatica, dagli elettrodomestici alla fotografia, segna un secondo trimestre 2009 in pesante flessione e registra un calo di 8,8 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Gfk Retail and Technology, che ha curato il rapporto Gfk Temax, spiega che la flessione non è dovuta solamente al calo dei consumi determinato dalla crisi economica e finanziaria, ma anche all’assenza di novità di prodotto che influenza le scelte dei consumatori.

Non a caso i risultati di vendita migliori si registrano nel segmento dei netbook, dove le aziende continuano a sfornare prodotti innovativi. I numeri sono impietosi. La telefonia perde il 6,5% e si ferma a un giro d’affari di 645 milioni di euro. Le maggiori vendite si registrano nei cellulari entry level. Un calo del 7,6% per un controvalore di 822 milioni di euro interessa il settore dell’informatica. Dati positivi provengono dalle console e dai media gateway, ma soprattutto dai netbook, che crescono a 3 cifre. Gli altri prodotti sono tutti in territorio negativo. Nel settore dell’elettronica di consumo solo il digitale terrestre appare in crescita. Nel complesso, il comparto segna una perdita dell’11,4% e chiude il trimestre a 1.052 milioni di euro. Segno negativo per i tre più importanti volani della crescita, ovvero flat TV, lettori multimediali, navigatori satellitari.

Male anche la fotografia, con una flessione dell11,6% per un controvalore di 165 milioni di euro. La performance più negativa riguarda il comparto degli office equipment, che perde il 13,5% e si ferma a 398 milioni di euro. Segno meno anche per i grandi elettrodomestici (-7,1%) e per quelli piccoli (-4,4%).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il