BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sconti libri di testo per le scuole: acquistare ai prezzi migliori. Come fare e consigli

Came acquistare a prezzi più bassi i libri di testo per le scuole.



Nei prossimi tre anni, stima il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, le famiglie italiane spenderanno il 30% in meno per l’acquisto dei libri di scuola. Un risparmio generato anche dalle misure adottate dal MIUR, quali l’obbligo per gli insegnanti di scegliere libri di testo che abbiano un prezzo inferiore ai tetti di spesa fissati e di non cambiarli per almeno 5 anni nella scuola primaria e per 6 in quella secondario.

Eppure, associazioni dei consumatori e genitori lamentano i costi da sostenere per l’istruzione dei giovani, il cosiddetto caro-scuola, contro il quale, però, ci si può attrezzare per ottenere risparmi significativi. A partire dai mercatini dei libri usati, dove si riescono ad acquistare libri di testo in buone condizioni con risparmi compresi tra il 40 e il 60%. Anche le scuole si stanno organizzando per favorire mercatini dell’usato interni o per acquistare loro stesse i libri all’ingrosso, garantendo così alle famiglie sconti del 20-30%. Ci si può rivolgere anche alla grande distribuzione. Sono sempre di più i supermercati che praticano sconto del 10-15% sul prezzo di listino e che offrono la possibilità di prenotare i testi. È il caso, per esempio, della SMA e di alcuni supermercati Coop dell’Emilia Romagna, che hanno predisposto anche un sito Internet per la prenotazione (www.e-coop.it).

Proprio Internet rappresenta uno dei canali privilegiati per la corsa al risparmio. Sul web fioriscono siti specializzati nella compravendita di libri e testi usati, come Libridea (www.libridea.it), Barattolibri (www.barattolibri.com) e Testiusati (www.testiusati.com). Senza dimenticare, poi, eBay e il forum di Studenti.it.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il