BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Rimborsi Irap: che cosa si farà ora saltato il click-day del 14 settembre?

Ancora rimandato il click day. Slitta al 14 settembre. I motivi



Saltato il click day per i rimborsi forfettari dell’Irap. Dopo un primo slittamento della scadenza fissata originariamente a giugno, l’Agenzia delle entrate ha deciso di rinviare ancora la presentazione telematica delle istanze di rimborso prevista per il prossimo 14 settembre a mezzogiorno in punto.

La proroga si rende necessaria per individuare nel rispetto dell’attuale contesto normativo, le soluzioni tecniche più idonee per eliminare alcuni inconvenienti connessi al meccanismo di presentazione telematico delle istanze di rimborso, tenuto conto anche delle segnalazioni degli Ordini professionali e delle Associazioni di categoria, spiega un comunicato dell’Agenzia delle Entrate.

L'operazione rimborsi, infatti, parte con molti difetti: l'esiguità del recupero consentito, la complessità delle procedure da seguire, l'esiguità (l'ostacolo più difficile da superare) degli stanziamenti. Ora l’Agenzia sta mettendo al vaglio nuovi meccanismi meno discriminanti per concedere i rimborsi, anche se sarà impossibile dare soddisfazione immediata a tutti i contribuenti che li chiedono.

Sarebbe, secondo alcuni, più semplice che l’amministrazione fiscale decida di privilegiare i contribuenti con crediti fiscali più vecchi data, piuttosto che assegnare somme parziali a tutti i richiedenti, pur di farlo. In ogni caso, per ora, qualunque sia la data, per ora solo un imprenditore su quattro vedrà il rimborso IRAP del periodo 2004-2007, per via della mancanza di fondi.

C'è, inoltre, chi accusa il Governo di non aver saputo o voluto stabilire dei criteri di assegnazione precisi e quindi la mancanza di un criterio meritocratico che valuti progetti e investimenti. Questo, secondo molti crea un rischio di ricadute pesanti in particolar modo per le piccole e medie imprese. Gli industriali chiedono piuttosto il federalismo fiscale, con la garanzia di una corsia preferenziale alle piccole e medie imprese.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il