BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Prezzi delle case settembre 2009 ancora più in diminuzione. Previsioni

Rallenta nei primi sei mesi del 2009 il calo dei prezzi delle case in Italia. I dati



Rallenta nei primi sei mesi del 2009 il calo dei prezzi delle case in Italia: -6,1%, in lieve miglioramento rispetto al primo trimestre 2009 che aveva registrato un calo su base annua del -7,8 per cento. Questo è quanto emerge dall'analisi dell'ufficio studi Ubh (United Business Holding - holding di partecipazioni immobiliari fondata nel 2004 grazie a una joint venture paritetica con il gruppo Gabetti) di settembre, sulle tendenze e le previsioni relative al mercato immobiliare residenziale italiano.

Scendono, infatti, le transazioni immobiliari sia nelle grandi che nelle medie città, con una stima compresa tra il -14% e il -16% rispetto al primo semestre 2008. Risultano più colpite le medie e piccole realtà urbane, soprattutto quelle nella provincia delle maggiori aree metropolitane, dove a soffrire di più è la domanda di chi chiede un finanziamento superiore all'80% del valore dell'abitazione.

I cali dei volumi di scambio nella provincia sono stimati tra il 15 e il 20% su base annua, mentre nelle grandi città le variazioni degli scambi su base annua sono meno significative, con cali non superiori al 13%.

Secondo le stime dello studio, inoltre, il 2009 si dovrebbe chiudere con una flessione meno accentuata delle compravendite rispetto allo scorso anno, con un calo atteso fra l'11,0% e il 13,0%. I prezzi medi di vendita delle principali città sono invece attesi a -10% su base nazionale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il