BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ragazze e Berlusconi: trapelano i verbali di Tarantini. Escort anche per il Pd

Resi noti i verbali di interrogatorio dell'imprenditore Giampaolo Tarantini. Cene e ragazze anche per il Pd.



Ragazze pagate 1000 euro per prendere parte a feste e festini nelle residenze del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, escort per ricambiare i favori ricevuti dall'allora vicepresidente della Regione Puglia Sandro Frisullo del Pd. Così l'imprenditore Giampaolo Tarantini ricostruisce la vicenda di cui è protagonista insieme allo stesso premier e altri membri del mondo politico italiano e regionale pugliese.

Le notizie sono trapelate dai verbali dell’interrogatorio che Tarantini ha tenuto lo scorso 29 luglio e a pubblicarli è stato il Corriere della Sera. Nelle sue dichiarazioni, l'imprenditore pugliese, indagato per corruzione e favoreggiamento alla prostituzione, racconta di aver reclutato almeno 30 ragazze per le feste di Berlusconi, ragazze tra cui comparivano anche alcune starlette televisive.

Si fanno i nomi, per esempio, di Barbara Guerra e Carolina Marconi, ex del Grande Fratello, all’attrice Manuela Arcuri che però, si sottolinea, “non è mai rimasta”. Insieme a loro anche i nomi di Geraldine Semeghini che nell'estate del 2008 era responsabile del privè del Billionaire, e Maria Teresa De Nicolò.

Poi Tarantini parla anche di altre occasioni in cui si servì di volti televisivi: “Il 17 dicembre 2008 portai a palazzo Grazioli Linda Santaguida e Camilla Cordeiro Charao (valletta di Scorie su Rai 2) , pagando solo ques'ultima che si fermò con il presidente”. Ma nei verbali di pubblicati dal Corriere della sera, Tarantini riferisce anche di aver organizzato una cena elettorale per Massimo D'Alema nel 2007.

Vi erano presenti primari e dirigenti sanitari, il sindaco Emiliano, il vice coordinatore regionale del Pd Dottor Marrazzano, alcuni imprenditori baresi tra cui Stefano Miccolis e Vito Ladisa. E non solo: Tarantini racconta anche di incontri con prostitute organizzati da lui stesso per ricambiare i favori dell'allora vicepresidente della regione Puglia Sandro Frisullo del Partito Democratico.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il