BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Contratto metalmeccanici 2010-2012: trattative per rinnovo ma è già rottura e sciopero il 9 ottobre

Metalmeccanici: indetto sciopero per il rinnovo dei contratti. La situazione



Le trattative per il rinnovo del contratto dei metalmeccanici sono approdate sul tavolo negoziale con Federmeccanica e Assistal dove Fim e Uilm, che, secondo le previsioni formulate dall'Isae, per il triennio 2010–2012 hanno proposto un incremento del 6% dei minimi tabellari, pari a 113 euro per il quinto livello.

Il direttore generale di Federmeccanica, Roberto Santarelli, ha spiegato che di fronte all'eccezionalità della congiuntura economica gli oneri contrattuali dovranno essere spalmati nel triennio coerentemente con la situazione di crisi, con un impatto più soft per il 2010. Secondo la Fismic (Sindacato Autonomo Metalmeccanici e Industrie Collegate), per tutelare il reddito dei lavoratori sarebbe necessario un intervento strutturale di sgravio fiscale delle retribuzioni, senza il quale la ripresa dei consumi non ci potrà mai essere.

Per quanto riguarda, invece, il rinnovo contrattuale la Fismic ritiene sbagliato l'approccio che stanno dando i vertici di Federmeccanica al problema. Pur comprendendo la situazione di difficoltà in cui versano gran parte delle Aziende del settore, non è ritenuta applicabile qualunque ipotesi di moratoria degli aumenti contrattuali per un anno o per qualunque altro periodo stabilito.

Per questo, Fim e Uilm hanno proposto la creazione un fondo di solidarietà che si occupi principalmente del sostegno al reddito dei cassaintegrati, di integrazione economica per i lavoratori gravemente ammalati che al termine del periodo di conservazione del posto chiedano l'aspettativa non retribuita, e di formazione professionale. 

La piattaforma della Fiom é stata, poi, giudicata non negoziabile da Federmeccanica e per questo è stato indetto uno sciopero di 8 ore per il 9 ottobre a sostegno della piattaforma per il rinnovo del contratto. Saranno previste manifestazioni interregionali, e tra i motivi dello sciopero anche la richiesta al governo di detassare i salari di primo livello e il blocco dei licenziamenti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il