BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Aziende informatiche e Internet: classifica 2009 dei marchi più importanti per consumatori e imprese

Google il marchio più ricco. La classifica



Nella classifica sul valore economico dei primi 100 marchi stilate ogni anno da Interbrand, spicca, prevedibilmente, nel mondo Ict la performance di Google, con un pazzesco + 25%. Fino a una decina di anni l'azienda non esisteva, oggi il marchio è apprezzato dall'intera comunità informatica.

Questo grazie all’implementazione di servizi, funzioni, applicazioni e nuove possibilità offerte. Negli ultimi mesi Google ha, infatti, lanciato numerose novità con lo scopo di garantire ai propri utenti una maggiore funzionalità e semplicità di navigazione. Subito a seguire, troviamo Ibm in seconda posizione. Seguono a ruota Microsoft e Nokia.

 Tra gli altri marchi, degni di menzione per particolarità interessanti sono Xerox (59esima, cresce dell'1% e guadagna 3 posizioni) che è riuscita ad abbattere i costi, Apple che ha notevolmente accresciuto il valore del marchio grazie soprattutto al record di vendite di iPod e al buon successo di iPhone. Buona l'azione di Sap, mentre non convince Sony, nonostante tutti i suoi marchi di successo (Vaio, Playstation, i prodotti di Sony Ericsson, ).

Continua, dunque, a salire il valore del marchio nel mondo informatico, continua ad essere considerato come parametro fondamentale. Se si dispone di un marchio forte le vendite registrano sensibili benefici, in termini sia di impegno che di tempo. E, se rappresenta una promessa che l'azienda fa ai clienti non potrà certo deluderne le aspettative.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il